Quanto costa un video: una guida pratica per filmmaker e non

Quanto costa un video: una guida pratica per filmmaker e non

APPROFITTA DELLE OFFERTE RILANCIO

Stai pensando di realizzare un video per rilanciare la tua attività? Clicca qui sotto e leggi le nostra OFFERTE RILANCIO pensate apposta per te!
Due pacchetti ideali per chi vuole video semplici, veloci, ideali per una piccola impresa che desidera rinnovare la propria immagine mantenendo bassi i costi.

VAI ALL'OFFERTA

La domanda che ci viene posta più spesso è: quanto costa un video?
Ma è realmente possibile stilare un costo generico senza tutti i dettagli del progetto?

Che tu sia un filmmaker alle prime armi o un cliente desideroso di far realizzare un video per la tua azienda sei arrivato alla fatidica domanda: quanto costa un video? Se sei il videomaker devi cominciare a pensare ed a valutare quanto vale la tua esperienza, la tua professionalità in termini monetari. Mentre se sei un imprenditore devi ovviamente capire che tipo di investimento è necessario, quali sono i costi fissi e quanto il preventivo appena arrivato puzza di bruciato.

Sicuramente è possibile stilare prezzi differenti in base al tipo di lavoro, alla lunghezza, alla complessità ma ci sono dei punti fermi che devono essere considerati. E (consiglio per clienti e filmmaker) prezzi troppo alti o troppo bassi danneggiano non solo il mercato del video ma anche il prodotto stesso. 
In questo articolo vedremo alcuni punti che noi consideriamo sempre e cercheremo d capire quanto costa un video.

La pre-produzione ha un valore

Cominciamo da zero, la pre-produzione. La scrittura di una sceneggiatura, lo scouting della location, il rilascio dei permessi e la pianificazione degli scatti, richiede tempo e budget. E se lo script cambia, probabilmente cambieranno anche i costi di produzione del video. Molti videomaker e di conseguenza molti clienti svalutano la pre-produzione ma questo si riversa poi nella totale improvvisazione il giorno dello shooting (e non è una grande cosa). 

Alcune società di produzione offrono questo servizio come parte dei loro pacchetti di produzione.
Se devi scovare un luogo delle riprese, dovrai anche pianificare in tempo e le spese di viaggio per lo scout e ci sarà qualcuno che dovrà pensare a tutte queste cose ed impiegare il suo tempo a rispondere a queste domande. Più intensa è la tua pre-produzione, più ti costerà. Una linea generale di prezzo è ci circa € 50 all’ora, chiaramente dipende da quanto è complesso il video e di conseguenza, la pre-produzione.

quanto costa un video

Quanto vale il tuo tempo?

Questa è la più grande variabile e cambia decisamente da persona a persona. A seconda dell’esperienza del videomaker, dal tipo di lavoro, dalla complessità e dal numero di persone coinvolte nel set ma una cosa è certa: se cominci un progetto e ci dedichi ore, giorni o settimane, devi avere un’idea di quanto valga il tuo tempo. Ed allo stesso modo, se commissioni un video ad una persona o ad un team questo richiederà tempo.

Questo tempo non sta a significare solo il monte ore che dedichi a quel particolare progetto. Dovrà essere una rappresentazione di tutto il lavoro che hai svolto finora, apprendendo il mestiere e sviluppando le tue abilità nel videomaking. Infine se vieni assunto per un progetto, questo ti porterà via tempo ed energie che avresti potuto dedicare ad un altro video e ne devi tenere conto, dagli il giusto valore.

Passando a delle cifre, una media per un professionista competente è di € 500 al giorno per una giornata piena. È possibile stimare il numero dei giorni o dividere per un progetto di mezza giornata (€ 250). 
Questo potrebbe creare confusione e la gente potrebbe presumere che venga incluso qui anche l’attrezzatura, le spese di viaggio e altre ma non è così, è solo il tuo tempo.

Quanto vale la tua attrezzatura?

Nel mercato del video oggi, molti videomaker forniscono la propria videocamera e attrezzatura per lo shooting. Questo va bene ed è sicuramente un valore aggiunto per voi, ma purtroppo crea una condizione che rischia di trascurare il valore di tali apparecchiature. Quasi come se tutti noi filmmaker dovessimo esistere naturalmente con migliaia di euro in attrezzatura che magicamente si paga da sola.

Se stai intraprendendo un lavoro video che richiede di fornire la tua videocamera e attrezzatura, queste costano denaro e ne dovresti tenere conto. Che tu giri con il telefono, con la mirrorless regalata al compleanno con una cinepresa da cinema cambia! e di conseguenza cambia anche il prezzo. Il modo più semplice di valutare questo costo è di cercare da una delle agenzie online di noleggio come Cinemarental o RCE Verona la tariffa di noleggio giornaliero della tua videocamera.

Questo può anche essere utile perché puoi inviare questo link al tuo cliente per dimostrare quanto vale la tua attrezzatura. Dovrai spiegare al tuo cliente perché la tua videocamera è così costosa e quali sono i vantaggi e le differenze tra quella ed il nuovo iPhone.

Insieme a una fotocamera, dovrai trovare un prezzo che rifletta il resto dell’attrezzatura che stai includendo. Se il tuo cliente richiede cose specifiche come la registrazione dell’audio o installazioni di luci professionali, hai i diritti di includere i costi dell’attrezzatura necessaria. Valutalo come se le avessi noleggiate.

Tuttavia, se il tuo cliente è vago o sta cercando di lavorare a buon mercato – solo perché potresti voler includere il tuo nuovo drone per realizzare dei video sensazionali – non sorprenderti se si rifiuta di pagare per quelle cose . Preparati a spiegare perché avrai bisogno di quali pezzi di equipaggiamento ed il loro valore.

quanto costa un video

Calcola le spese di viaggio

Molto spesso questa voce viene omessa in nome del lavorare a buon mercato (leggi: a prezzi bassissimi). Viaggiare costa e fare chilometri per raggiungere una location in cui devi stare per svariati giorni può essere una spesa che rovina completamente il tuo budget

Il viaggio può essere lungo e non va ad influire solo nelle ore che passi alla guida ma anche al tuo veicolo, benzina e consumo fisico. E non aver paura a chiedere il giusto rimborso per questa voce, ricorda che se un cliente ha scelto te, con le tue capacità, la tua visione ed il tuo team sarà comprensivo nel pagare le spese di viaggio. D’altronde è impensabile trovare il filmmaker perfetto nell’edificio di fronte all’azienda e girare il video nel campo dietro lo stabilimento. Al giorno d’oggi le professionalità si spostano e il lavoro ha allargato la scala di applicazione, devi tenerne conto.

Il valore del montaggio

Questa è la voce meno considerata e più disprezzata da videomaker e clienti: il montaggio. Ed è qui che il tuo progetto può rivelarsi una completa perdita economica o un buon compromesso.
Se stai lavorando a un progetto che prevede sia lo scatto che il montaggio (o solo il montaggio), valutare il tempo che impiegherai all’editing di un progetto è di vitale importanza.

È sempre un peccato quando nei preventivi il prezzo del montaggio (se specificato) è semplicemente accanto alla voce: editing video. Ma cosa vuol dire? Quante ore di lavoro sono? Quanto sarà lungo il video? 
È possibile montare un film da 90 minuti in due giorni e farlo passare sotto la voce editing video? Specifica.
Giustifica il tuo lavoro. Ma non intenderlo come: devo guadagnare di più quindi ti spiego, no. Giustificare vuol dire difendere il proprio lavoro, la propria professionalità ed il mercato del video intero. I videomaker devono battersi per comunicare il proprio lavoro.

Il costo della revisione. Hai girato un video bellissimo, con attrezzatura noleggiata dal cliente, senza spendere in vitto ed alloggio e in poco tempo consegni il video MA al cliente non piace l’inquadratura al minuto 00:01:23:20 e ti chiede di cambiarla, e poi la musica non lo convince. Arriva poi il responsabile del marketing che ti chiede di aggiungere una decina di secondi per spiegare quell’aspetto a cui teneva molto. Il rischio è di finire in un circolo vizioso di revisione che se non messo a preventivo fa traballare tutto quanto. Offri una tariffa oraria oltre una certa soglia di modifiche e fallo presente fin da subito.

Concludendo con i numeri: la tariffa oraria per un video editor va da € 25 all’ora a € 75 all’ora, per progetti di editing di base (presumiamo che tu non stia editando Joker o The Avenger). Sii flessibile, ma assicurati di aver valutato il numero di ore congruo per portare a termine il lavoro, se ad esempio sei particolarmente veloce fallo presente, sarà un tuo valore aggiunto ma attento, se per caso il lavoro si protrae per un qualsiasi motivo è a tuo discapito.

OFFERTE RILANCIO

A seguito dell’emergenza Covid-19 tutto il team di Puffin Media House vuole rimanere accanto alle aziende italiane e offrire servizi scontati per ripartire con nuove energie e rinnovata determinazione. Crediamo nel tessuto sociale che si può creare tra partner nel territorio ed abbiamo pensato a due pacchetti perfetti per le piccole medie imprese che hanno subito gravi perdite economiche durante i primi 6 mesi nel 2020.

Questi Pacchetti Rilancio possono essere sfruttati da negozi, ristoranti, aziende del settore tessile, produttori, e chiunque abbia bisogno di un piccolo aiuto visuale per preparare la ripartenza della propria azienda. Per facilitare il lavoro abbiamo creato due opzioni da 30 secondi e da un minuto, video semplici, efficaci, che possano essere sfruttati velocemente in tute le varie piattaforme social e nel sito web.

Per approfittare dell’offerta scrivici a info@puffinmediahouse.com e prenota il tuo video! 

RILANCIATI IN 30"

600
  • Riprese 1/2 giornata
  • Editing 1/2 giornata - NO rework
  • Formato Full HD cinema
  • 1 Traccia musicale inclusa
  • Rimborso spese oltre i 100km

RILANCIATI IN 1'

800
  • Riprese 1/2 giornata
  • Editing 1 giornata - 1 rework
  • Formato Full HD cinema
  • 1 Traccia musicale inclusa
  • Rimborso spese oltre i 100km